PreSonus Audiobox 44 VSL


Eccoci qua con il nostro appuntamento settimanale nel mondo delle schede audio e della registrazione fatta in casa. Oggi parliamo della PreSonus Audiobox 44 VSL, una scheda audio USB che ci offre 4 ingressi e 4 uscite , porte midi in e out. Le potenzialità della scheda si basano su preamplificatori XMAX™ (il top della gamma PreSonus con qualità di ripresa che arriva fino a 96 KHz con profondità a 24bit) e sulla possibilità di usare la CPU interna della daw tramite il softwere Virtual Studio Live™: potemmo usufruire così di tutti i processori di effetto del PreSonus Studio Live™ (eq, compressore, limiter, reverbero, delay e tanti altri) ed avere così grandi doti in un piccolo spazio d’ingombro.

ATTENZIONE però: prima però di innamorarti di questa scheda, assicurati di essere al corrente di QUESTO !

Ad ogni modo, proseguendo... Sul pannello frontale abbiamo 4 ingressi  combo jack/XLR, i primi due hi-z (alta impedenza) per gli strumenti con pickup e gli altri 2 di linea, tutti e 4 possono accettare ingressi microfonici su XLR sui quali è possibile attivare l’alimentazione ausiliaria phantom power a +48V (per i microfoni a condensatore), attivabile tramite un interruttore con led azzurro di segnalazione. Sulla parte destra abbiamo le varie manopole di controllo,  quelle dei gain microfonici sono disposte tutte sotto e affiancate ciascuna da un led rosso di clip. Sopra troviamo il controllo mixer che permette di miscelare il segnale fra “direct monitoring” (tutto a sx) e monitoraggio tramite VSL (tutto a dx) dove potremo “sporcare il segnale” con i vari effetti disponibili sopracitati (registrando pur sempre la traccia pulita). Il controllo main regola il volume in uscita dalle main out e phones quello delle cuffie.

Sul pannello posteriore di questa scheda audio usb abbiamo lo slot per la connessione alla rete elettrica (non è autoalimentata dall’usb), slot usb per connessione al computer, midi in, midi out e tutte le uscite su jack TRS da 6,3mm. Sono ben 6, 2 main out e 4 ausiliarie per avere massima flessibilità sia in studio che per piccoli live. A terminare la descrizione abbiamo l’uscita per le cuffie che purtroppo è posta dietro e potrebbe risultare scomoda.

La PreSonus 44 VSL è compatibile con i principali sequencer e supporta driver ASIO per Windows (Vista/7) e Core Audio per Mac OS X (10.6.2 o superiori) e vengono forniti assieme ai softwere di controllo: Virtual Studio Live™, softwere per il monitoraggio che offre svariati effetti, e Studio One Artist™, un sequencer della PreSonus in cui ritroviamo gli stessi plug-in del VSL e, in aggiunta, strumenti virtuali, loop e altri utilissimi tool utili ai fini della nostra produzione musicale fatta in casa.

Ulteriori informazioni utili:

  • La scheda è nel mid range della gamma di schede audio usb della Presonus, la sua sorella minore (Audiobox 22 VSL) offre solo 2 ingressi microfonici/strumento e solo main out ma è autoalimentata tramite connessione usb. Per quanto riguarda la Audiobox 1818 VSL, top di questa gamma, sarà trattata in una recensione dedicata, vista la quantità di features che mette a disposizione.
  • I softwere Virtual Studio Live™ e Studio One Artist™ sono forniti con tutte le schede della linea Audiobox VSL.
  • Per sfruttare al meglio le potenzialità della scheda sono consigliati almeno 2 GB di Ram e un processore con una potenza di almeno 2.8GHz in ambiente Windows e di 1.5GHz in ambiente Mac.
  • Questa scheda (a differenza di altre già recensite) non dispone di DSP interno quindi le prestazioni dei processori di effetto impiegati nel monitoring  sono dovute alle caratteristiche della nostra daw (processore e memoria ram).

Recensione a cura di:

 

Recent Content